Le birre del Tripel B Fest, festival della birra belga il 25, 26 e 27 Maggio ai Docks Dora, Torino!

Le Birre del Tripel B Fest 2018

Eccovi le birre belghe che saranno disponibili al Tripel B Fest, 25, 26 e 27 Maggio 2018 ai Docks Dora (via Valprato 68, Torino). I marchi sono presentati in ordine alfabetico, e le birre per gradazione alcolica, dalla più bassa alla più alta.

 

Se vuoi, segnati il numero che troverai accanto alle birre: le troverai così catalogate durante il Tripel B Fest!

ALVINNE / BERTINCHAMPS / BRASSERIE DU BRABANT / DE LEITE / DE RANKE / FENIKS / FORT LAPIN / HOF TEN DORMAAL / MAENHOUT / PREARIS / SAINTE HELENE / VIVEN 

 

con

 

OLTRE 70 BIRRE

 

23 NOVITÁ IN ANTEPRIMA NAZIONALE

Una selezione speciale di queste birre sarà presente in due attività extra

 

Laboratori di Degustazione Birre Belghe guidati da Lorenzo Dabove (Kuaska)

Degustazioni Birre & Formaggi con Tripel B e ONAF

 

Accompagnate rispettivamente da un’eccellenza del territorio torinese, gli STRALLI®, e dalle creazioni in lievito madre del Maestro del Gusto Luca Scarcella (Il Forno dell’Angolo).

 

 

Se vuoi scoprire tutto sul Tripel B Fest: clicca qui!

Se vuoi scoprire le birre: scorri la pagina!

Alvinne

22 – Berliner Framboos (Berliner Weiss Lamponi, 4%)

La versione Barrel Aged della Berliner Weiss (20% frumento, 30% segale) con l’aggiunta di lamponi freschi, lasciata a maturare per 10 settimane. Il risultato è una birra bella acida con aroma fruttato di lamponi. Molto leggera (solo 4%), è una birra dissetante, ideale per le giornate calde!

14 – Chain Reaction (Blond Sour Ale, 5%)

Una birra Alvinne da soli 5,5% sa essere ricca di sorprese: sotto l’aspetto da bionda batte un cuore da Flemish Sour Ale per una reazione a catena delle vostre papille e dei vostri sensi. Come in quasi tutte le birre di Alvinne, anche per la Chain Reaction è stato utilizzato il famoso lievito brevettato ed esclusivo “Morpheus”.

Birre Alvinne a Torino con Tripel B30 – Omega (Blonde Sour Ale, 6%)

Omega è un prodotto davvero di classe del birrificio Alvinne! Se siete alla ricerca di una birra rinfrescante ed effervescente, dovete provare Omega. I sapori in armonia di agrumi, ananas e mela danno un tocco unico a questa birra.

Dopo la fermentazione con il lievito Morpheus, la birra viene affinata in vasche di acciaio per 6-8 settimane. L’imbottigliamento avviene per gravità con rifermentazione in bottiglia.

NOVITÁ – 42 – Wild West Kriek/Framboos (Barrel Aged Sour con Ciliegie, 6%)

La serie Wild West nasce dalla buonissima Omega, barricata in botti di rivere per 16 mesi di volta in volta con frutti differenti. La Wild West Kriek/Framboos è una birra dal sapore molto aspro, con aroma fruttato e fresco di ciliegie e lamponi. Al palato si avvertono note di aceto di vino rosso e rovere. Leggermente acida e con un finale secco. Questa birra è davvero rinfrescante!

29 – Morpheus Saison (Saison, 7%)

La Saison di Morpheus è fatta con metodi tradizionali in puro stile Saison. La variante è l’utilizzo del Morpheus Yeast insieme al lievito Saison…il risultato? Spettacolare!

NOVITÁ – 57 – MoenRye Tripel (Belgian Tripel, 9%)

Una Tripel in stile Farmhouse, la Moenrye è una birra di Alvinne senza il caratteristico lievito Morpheus. Dolce al gusto e con note di amarezza tipica, si fa apprezzare per la sua forza distintiva e il carattere pieno.

61 – Cuvée D’Erpigny Sauternes (Barley Wine Barrel Aged, 12,2%)

Una bionda da ben 12,2%, barricata in botti di Sauternes. Lo stile è barleywine, inconfondibile. Al gusto dolce e leggermente amara, anche lei gode dell’utilizzo del mitico Morpheus Yeast brevettato da Alvinne. Vince il premio di “birra più forte” del Tripel B Fest 2018!

 

Bertinchamps

4 – Bertinchamps Blanche (Blanche/Witbier, 5%)

Se siete in cerca di una blanche, nella Bertinchamps troverete la classica bianca belga: torbida, fresca, a base di frumento con coriandolo e bucce d’arancia. Un Witbier d’eccellenza!

21 – Bertinchamps Pamplemousse (Fruitbeer – Pompelmo, 5%)

Una birra bionda dal colore arancio dorato con una schiuma bianca e persistente. L’aroma è di pompelmo e zenzero. Il gusto è secco, pompelmo, zenzero e luppolo. Piacevolmente leggera!

32 – Bertinchamps Blonde (Belgian Blonde Ale, 6,2%)

La caratterizzano un sentore di paglia appena tagliata, un aroma di cereali tostati e una leggera nota pepata. È una birra equilibrata con un retrogusto amaro e una schiuma densa e morbida, perfetta per le degustazioni.

46 – Bertinchamps Brune (Belgian Brown, 7%)

La caratterizzano la schiuma cremosa e finemente compatta, il colore scuro e l’odore di caffè. È una birra equilibrata, densa, con un gusto dolce e per nulla acido. È presente una leggera nota di cioccolato fondente come retrogusto finale.

54 – Bertinchamps Triple (Belgian Tripel, 8%)

Una birra densa, bionda, leggermente torbida, abbastanza dolce ma con un piacevole retrogusto amaro. Avvolgente, voluttuosa, rinfrescante, con discrete note caramellate.

Ha vinto il premio ‘Superior Taste Award 2014 ITQI (International Taste & Quality Institute).”

 

Brasserie du Brabant

NOVITÁ – 17 -Hallelujah (Session IPA, 2,7%)

Avete letto bene, solo 2,7% alc. per questa birra leggerissima ma fantastica, che vi farà cantare con giubilo l’”Hallelujah”! Una Session IPA dolce molto beverina, ideale per sorseggiare qualcosa di dissetante senza il pensiero di perdere la ragione!

NOVITÁ – 7 – Pride & Prejudice (Old School Saison, 5%)

Pride & Prejudice è una “American” Saison. L’idea per questa birra è nata dall’incontro con un birraio americano specializzato in Saison belghe di ottima qualità, a cui Brasserie du Brabant ha chiesto il permesso di utilizzare l’eccellente lievito. Il risultato è una bionda dalla leggera acidità fruttata, molto rinfrescante, il cui nome rievoca il capolavoro di Jane Austen e il legame che c’è fra un lato e l’altro dell’Atlantico.

18 – Plato’s Origame Dream (Barrel Aged Session IPA, 5,2%)

La Origame Dream è la già deliziosa Origame 4 in versione barrel aged, invecchiata in botti di Cognac Grand Champagne.

NOVITÁ – 38 – Cuvée du Brabant (Red Wine Barrel Aged, 6%)

La Cuvée du Brabant di Brasserie du Brabant è una Red Wine Barrel Aged basata sulla loro IPA, la Origame 4. Viene fatta maturare ben tre anni in botti di vino rosso Bordeaux (Fronsac) per far sì che la forza della quercia, dei residui del vino e dei lieviti selvaggi (i famosi brettanomiceti) faccia il suo effetto. Tutto ciò dona alla Cuvée du Brabant una fantastica complessità unita alle note legnose e di vino.

28 – Origame 6 (Saison, 6,5%)

Una Saison con dry hopping e soprattutto l’utilizzo di luppoli nobili che le conferiscono un gusto tipico. Come recita la frase di Bukowski apposta sull’etichetta: “Bere è una faccenda emozionale”. Da provare assolutamente!

NOVITÁ – 71 – Yuma (Mexican Chocolate Imperial Stout, 11%)

La Yuma di Brasserie du Brabant è una Mexican Chocolate Imperial Stout con fave di cacao tostate, bacche di vaniglia e peperoncini della varietà “Ancho”. Yuma viene fatta maturare sei mesi in botti di bourbon “Buffalo Trace”. Sciropposa e intensa, riscalderà i vostro cuori!

 

deleite

NOVITÁ – 10 – Cuvée Jubilé – soit dix ans – Dryhopped (Smokey Saison – dryphopped, 4,5%)

Come tutte le Cuvée Jubilé, anche questa è stata creata appositamente per festeggiare un giubileo, ossia i dieci anni del birrificio De Leite. La particolarità di questa variante sta nel processo di dryhopping che permette di esaltare le qualità aromatiche del luppolo.

NOVITÁ – 11 – Cuvée Jubilé – soit dix ans – Passion fruit barrel aged (Smokey Saison – passion fruit barrel aged, 4,5%)

Come tutte le Cuvée Jubilé, anche questa è stata creata appositamente per festeggiare un giubileo, ossia i dieci anni del birrificio De Leite. La particolarità di questa variante sta nella sua maturazione con frutto della passione.

NOVITÁ – 12 – Cuvée Jubilé – soit dix ans – Oak aged whisky (Smokey Saison – whiskey barrel aged, 4,5%)

Come tutte le Cuvée Jubilé, anche questa è stata creata appositamente per festeggiare un giubileo, ossia i dieci anni del birrificio De Leite. La particolarità di questa variante sta nella sua maturazione in botti di quercia e whiskey.

NOVITÁ – 13 – Cuvée Jubilé – soit dix ans – Sour barrel aged (Smokey Saison – sour barrel aged, 4,5%)

Come tutte le Cuvée Jubilé, anche questa è stata creata appositamente per festeggiare un giubileo, ossia i dieci anni del birrificio De Leite. La particolarità di questa variante sta nella sua maturazione in stile sour moderato.

39 – Femme Fatale (Belgian Amber ale, 6,5%)

Femme Fatale è la prima birra prodotta da De Leite. Stiamo parlando di una bionda belga di alta qualità: questa “signorina irresistibile”dal colore ambrato ha schiuma bianca cremosa, aroma maltato con note di frutta, e retrogusto leggermente amaro. L’etichetta è stata ideata dall’artista belga Rik Vermeersch, cugino di Luc Vermeersch.

60 – Cuvée Mam’zelle (Belgian Sour, 8,5%)

La Mam’zelle è originariamente una bionda, ma il processo di maturazione le ha donato un riflesso rosso tenue. Questa birra ha riposato per un paio di mesi in botti di vino di quercia e dunque è leggermente tanninica, dolce-amara. Il gusto è pieno e complesso a causa del processo di controllo di acidificazione durante la fase di maturazione.

64 – Cuvée Soeur’Ise (Belgian Tripel Kriek, 8,5%)

Uno spettacolo di birra: si parla della Enfant Terriple (la tripel di De Leite) arricchita con ciliegie vere: dopo 5 mesi di fermentazione in barrique il risultato è una birra di colore rosso sangue, una tripelkriek, una delle poche birre alla frutta con gradazione alcolica così alta. Una birra “inseducibile”, che però riuscirà a sedurre tanti di voi.

 

deranke

6 – Simplex Belgian (Blond Ale, 4,5%)

Nonostante Simplex sia una Ale, ha tutte le caratteristiche delle pils vecchio stile. Bionda, non filtrata, non pastorizzata, luppolata, amara il giusto, bassa in gradazione alcolica. Una birra bevibilissima, semplice ma davvero piena di carattere. Se cercate una birra rinfrescante, leggera e con una ferma amarezza, Simplex vi delizierà.

25 – XX bitter (Belgian Bitter Ale, 6%)

XX Bitter, una delle birre più celebri di De Ranke, è amara, ma molto bilanciata. Nonostante la gradazione alcolica bassa, al gusto rimane ricca e piena, con un distintivo sapore che rimane a lungo in bocca.

26 – XXX bitter (Belgian Bitter Ale, 6%)

XXX Bitter (sì, tre X) è una variante della XX Bitter – una variante in cui viene aggiunto il 50% di luppolo in più. Ecco da dove viene la X extra! Amara e dal corpo pieno, nonostante la dose massiccia di luppolo risulta essere più “smooth” della sorella XX. Il segreto? É nell’uso sapiente di luppoli molto aromatici.

31 – Cuvee de Ranke (Sour ale, 7%)

Cuvée De Ranke, per chi non la conosce ancora, è una Ale frutto di un blend a fermentazione mista: una combinazione di birra barricata e lambic. Il corpo è pieno, il gusto acido, con note di quercia. Uno dei numerosissimi gioielli di De Ranke!

53 – Guldenberg (Belgian Tripel, 8%)

Guldenberg è una birra ben bilanciata, amara come in stile De Ranke. Il nome deriva dall’Abbazia di Guldenberg in Wevelgern, città natia di uno dei Birrai di De Ranke, dove i monaci erano soliti produrre birra. Corpo pieno, ben bilanciata fra dolce ed amaro. Per crearla è stata utilizzata la tecnica del dry hopping con il luppolo Hallertau Mittelfrüh. Risultato? Aroma e sapore unici, con virtuosi equilibrismi tra dolce ed amaro.

66 – Noir de dottignies (Belgian Dark Ale, 8,5%)

Noir de Dottignies è una birra ad alta fermentazione complessa. Scura, creata con ben sette tipi differenti di malto, inclusi malti al cioccolato e di tipo dark roasted. Gusto assolutamente solido, con finale vellutato ed amaro.

 

feniks

33 – Selfish session (Belgian Blond Ale, 6,7%)

Selfish significa “egoista” in Inglese: una birra egoista perché i loro creatori avrebbero voluto tenersela tutta per loro! Parliamo di una Ale perfetta per rinfrescarsi e rilassarsi un po’ dopo le fatiche della giornata di lavoro. Una birra assolutamente accessibile ed allo stesso tempo eccellente!

36 – Ceci n’Ipa (Belgian IPA, 7,6%)

Una IPA ambrata e bilanciata che riempie le narici di una nuova varietà di luppoli citrici. Non esattamente la classica IPA: i ragazzi di De Feniks hanno pensato di dotarla di un tocco belga. Il malto biscottato dona un corpo splendido a questa IPA, e il sambuco ne esalta il bilanciamento. Il nome fa riferimento (ovviamente) a Magritte!

NOVITÁ – 41 – Pimp your Rye (Red rye spicy saison, 7,8%)

La Pimp Your Rye di Feniks è una Red Rye Spicy Saison prodotta in collaborazione con EDIT TORINO. Aroma freschissimo di bergamotto, sapore peperino al punto giusto grazie alla segale e al lievito Saison, conclude con un finale bilanciatissimo e luppolato. Vi garantiamo che dopo il primo sorso ne vorrete ancora ed ancora…

NOVITÁ – 59 – Altruistic Tart (Golden sour, 8,5%)

La Altruistic Tart di Feniks è una Golden Ale cheè stata fatta maturare per ben un annata intera in botti di vino Borgogna. Il nome “Tart”, cioè crostata, deriva dal sapore leggermente acidulo che la contraddistingue, che viene completato magnificamente dal suo carattere legnoso.

 

Una birra “da aperitivo” con una certa importanza, Altruistic Tart è una novità assoluta tutta da scoprire al Tripel B Fest 2018!

NOVITÁ – 65 – Five A day (Barrel Aged, 8,5%)

La Five A Day è una magnifica birra barricata, con cinque diversi tipi di bacche rosse.

Ha un delizioso gusto fresco e acido con forti note di frutta. Gino di Feniks l’ha lasciata pazientemente maturare per un anno in botti di vino ed il risultato è una freschissima Barrel Aged da 8,5%. Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

58 – All good things are 3 (Belgian Tripel, 9,3%)

Una classica Tripel belga con aroma citrico, un tocco peperino di coriandolo e una delicata amarezza che rimane in bocca a lungo. Che si può dire di più? Una grande birra tripla: tre tipi di agrumi (arancia amara, arancia dolce e lime), tripla fermentazione, tre birrai che ci hanno lavorato, perfetta per tre ospiti…tutte le cose buone sono triple!

69 – Jazz Black Oatmeal Delight (Imperial Oatmeal Stout, 10%)

Questa birra è una stout raffinata e perfezionata da Jasper Candaele, detto “L’Uomo che Sussurrava ai Lieviti”. L’aggiunta di avena dona a questo splendore una sofficità vellutata che soddisfa il palato e lo manda in paradiso, in combinazione con il ricco aroma di caffè e frutta. Una birra davvero unica, nera e deliziosa!

68 – Mc in Memries (Strong Dark Whisky Barrel Aged, 13,5%)

McInMemries è una birra che è stata creata in memoria di un buon amico dei soci di De Feniks, amante della birra e del whisky, con il quale hanno speso molte sere e nottate. E’ una Barley Wine marrone scura. Sebbene abbia un elevato dosaggio di luppoli, il suo tratto più spiccato è che è stata creata con malto affumicato e un tocco di Vanilla Bourbon (13%), donandole un sapore da barley wine rotondo e ricco. La birra è successivamente lasciata maturare in botti di whisky. Ultimo tocco, viene poi rifermentata in bottiglia.

 

fortlapin

3 – Fort Lapin Wit (Blanche/Witbier, 5%)

Birra chiara e leggera: la classica blanche belga, fresca e dal gusto agrumato. Dissetante, beverina, splendida! Una delle più apprezzate di Fort Lapin.

23 – Fort Lapin Kriek (Fruitbeer – Kriek, 5%)

Birra basata sulla  molto apprezzata Witbier di Fort lapin (30% frumento).  L’uso di ciliegie vere crea un gusto dolce-acido unico e un colore fantastico!

44 – Fort Lapin Rouge (Belgian Amber ale, 6%)

Birra ambrata dal corpo leggero. Grande equilibrio fra dolce e amaro nel finale.

Fort Lapin birre belghe da Bruges disponibili a Torino da Tripel B - Best Belgian Beers52 – Fort Lapin Tripel (Belgian Tripel, 8%)

Una Tripel prodotta con l’aggiunta di coriandolo e di malto di frumento: è una tripel che ricorda una weiss. Anche il luppolo contenuto, prodotto in Belgio ma di una varietà tipica della Stiria (Slovenia), è normalmente usato per la produzione di weiss.

 

hoftendormaal

NOVITÁ – 19 – If only the hof had a beard (Sour mash IPA, 3,8%)

If Only The Hof Had a Beard è una collaboration beer con una brewery londinese, Weird Beard, molto amica dei ragazzi di Hof Ten Dormaal. Parliamo di una IPA a bassa gradazione, fruttata, leggera, bevibile e dissetante, con la giusta amarezza e, come da tradizione in casa Hof Ten Dormaal, il tocco di acidità inconfondibile.

37 – Sloe (Fruit Sour Ale – prugnolo, 6,5%)

Sloe nasce dalla base della spettacolare Zure Van Tildonk e dopo un periodo di 8 mesi in botti di legno viene fatta maturare ulteriormente con il Prugnolo Selvatico. Il risultato è tutto da gustare per questa fruit beer acida e leggera.

43 – Kriek (Fruit Sour Ale – ciliegie, 6,5%)

Anche la Kriek nasce dalla base della Zure Van Tildonk: ed è fatta con vere ciliegie! Come per la sorella Sloe, anche la Kriek viene fatta maturare per mesi in botti di legno.

CEREZAS Y CHOCOLATE | Bevi con il Mastro Birraio: Hof Ten Dormaal | Da Tripel B assaggiamo le migliori birre belghe a Torino di Hof Ten Dormaal47 – Cerezas y chocolate (Dark Sour Ale, 7%)

Ha un gusto a metà strada fra una Kriek e una Flanders red. Il colore è marrone scuro e la schiuma scompare velocemente. L’odore è fruttato, ricco, ciliegie e leggera acidità. Il gusto è molto aspro, piuttosto asciutto, molto fruttato con una nota di cioccolato.

E’ una birra in edizione limitata come la sua “sorella” Frambuesa y Chocolate.

BLOND | Bevi con il Mastro Birraio: Hof Ten Dormaal | Da Tripel B assaggiamo le migliori birre belghe a Torino di Hof Ten Dormaal49 – Blond (Belgian strong blond ale, 8%)

Birra ad alta fermentazione, prodotta nel rispetto dell’antica tradizione agricola, utilizzando una selezione accurata dell’orzo e del luppolo della casa.
Colore biondo oro, torbida, non filtrata e con una schiuma bianca e cremosa. Lieve aroma speziato con un po’ di malto e frutta secca. Il sapore è molto dolce, fruttato, leggermente piccante e amaro. Una birra innovativa, che mantiene un ottimo equilibrio e una sorta di sottile complessità: bella scoperta in uno stile che può risultare piuttosto noioso.

Degustazione Birra Belga e Formaggi Francesi da Sivuple il 14 Aprile50 – Wit Goud (Belgian strong blond ale, 8%)

Una birra molto speciale. Parte del luppolo viene sostituito dalle radici di cicoria durante il processo di fermentazione. “Oro bianco” è infatti un’espressione fiamminga che indica una specie di cicoria, conosciuta come “indivia belga”.

Ecco che questa birra ha un’amarezza unica, molto diversa dalla maggior parte delle varietà di luppolo. Colore biondo scuro, quasi ambrato. Aromi di lievito e cicoria. Media carbonazione. Leggera dolcezza. Si beve facilmente e l’alcol è ben nascosto.

 

maenhout

NOVITÁ – 1 – Maenhout Witbier (Blanche/Witbier, 5%)

La Witbier di Maenhout è una classica blanche dall’aroma inconfondibile: agrumi, coriandolo, e anche un po’ di menta. In bocca è molto rotonda, con un finale relativamente secco e poco amaro. Si tratta di una collaborazione con un birrificio di Minneapolis, Boom Island Brewery: per questo contiene anche luppoli di varietà americana (Cascade e Lemondrop). Ideale per rinferscarsi!

NOVITÁ – 8 – Maenhout Saison (Saison, 5,4%)

La Saison di Maenhout è una Saison da 5,4%. Al naso si sente un aroma lievemente affumicato, chiodi di garofano ed anche un sentore di agrumi. In bocca risulta molto leggera e secca, con un finale in cui ritorna l’amaro. Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

34 – Hoppa Hontas (Belgian IPA, 6,5%)

Bionda, piena di luppoli, rinfrescante e amara: questa è Hoppa Hontas. Grazie all’uso di un luppolo esclusivo, questa birra ha ogni volta un gusto diverso, sorprendentemente buono.

55 – Koeketiene (Belgian Tripel, 8,5%)

Una tripel prodotta con l’amore per le carte da gioco e soprattutto per l’amore per la propria donna. Una tripel classica belga con alcune note di albicocca e agrumi…un grande classico!

63 – Ferre (Quadrupel, 10%)

Birra ambrata di alta gradazione, gusto di malto e caramello. E’ un tributo al padre gesuita Ferdinand Verbiest di Pittem che fu accolto alla corte dell’imperatore cinese negli anni della dinastia Qing.

 

prearis

2 – Prearis Belma (Blanche/Witbier, 5%)

Per questa birra si utilizza, per la prima volta in una belga, il luppolo Americano Belma. Questo luppolo rende la birra più luppolata e leggermente amara (30 EBU) rispetto alla media delle birre di frumento belga.

Una birra sorprendentemente fresca e fruttata, con aroma di malto dall’accento amaro, dato dalla buccia d’arancia essiccata. Un tocco di acidità nel retrogusto e piacevole gusto fruttato e leggermente amarognolo sul finale.

Godetevi questa birra rinfrescante e dissetante su una terrazza soleggiata!

NOVITÁ – 15 – Prearis Pomegranates of Love (Fruitbeer – Melograno, 4%)

La Pomegranates of Love di Prearis è una leggera e bevibilissima birra di frumento. La particolarità, come indica il suo nome, è data dall’aggiunta di melograno, per un connubio d’amore che risveglia tutti i sensi senza appesantire la mente (solo 4 gradi). Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

NOVITÁ – 20 – Prearis Rauchbier (Rauchbier, 5,8%)

Come suggerisce il nome, questa birra è stata prodotta da Prearis seguendo lo stile tipicamente tedesco delle “Rauchbier” – birre dal forte aroma e gusto di affumicato dovuto all’utilizzo di malti tostati.

 

Si tratta di una novità assoluta che gli amanti del genere apprezzeranno tantissimo, data la cura con cui è stata creata e perfezionata!

27 – Prearis White Dragon (Double White IPA, 7,5%)

La White Dragon di Prearis è una Double White IPA con frumento da 7,5%. L’utilizzo della tecnica del dryhopping con luppoli aromatici come le varietà Citra e Mosaic le donano un profumo ed un gusto agrumato, quasi citrico, con sentore di lychee. Lievemente amara, ben bilanciata. Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

NOVITÁ – 48 – Prearis Chocolat Porter (Chocolat Porter, 7,5%)

Quando si parla di Chocolat Porter viene sempre l’acquolina in bocca – e la Chocolat Porter di Prearis non fa eccezione.

Parliamo di una Porter da 7,5% veramente raffinata ed elegante, che colpisce per il suo bilanciamento senza appesantire. L’uso di malto di cioccolato da alla birra il suo aroma e gusto che vi lasceranno assolutamente deliziati. Si tratta di una novità assoluta tutta da gustare al Tripel B Fest 2018!

67 – Prearis Quadrupel (Quadrupel, 10%)

La Quadrupel di Prearis si è presentata bene sin dalla nascita: vinse il premio di miglior “birra amatoriale” del prestigioso De Brouwland Biercompetitie nel lontano 2011, scelta fra oltre 100 birre da una giuria speciale composta solo da grandi nomi della birra belga: come Paul Arnott, mastro birraio di Dubuisson che ai tempi affermò: “Che maturità per una birra amatoriale! Piena in bocca, ricca ma bilanciatissima, assolutamente da degustare!”.

E noi siamo assolutamente d’accordo: aroma di malto tostato, caramello e frutta scura. Gusto maltato e leggermente amaro che segue alla perfezione la sensazione al naso, con un finale parimenti pieno.

NOVITÁ – 70 – Prearis Marius (Imperial Stout, 10,5%)

La Marius di Prearis è una imponente “Russian” Imperial Stout da 10,5%. Come altre birre di Prearis, anche questa ha vinto un premio: una medaglia d’Argento al Barcelona Beer Festival del 2016. Si tratta di un’edizione limitata che ha esaurito il suo primo ciclo di 960 esemplari e si ripresenta oggi in tutta la sua ricchezza: scoprila al Tripel B Fest 2018!

 

saintehelene

Bevi con il Mastro Birraio: Brasserie Sainte Helene | Tripel B birra belga a Torino5 – Simcoe (Premium Lager, 3,5%)

Birra leggerissima e a bassa fermentazione, sorprende per il suo forte profumo. Il bouquet particolarmente fresco sprigiona le sensazioni floreali e speziate dell’esclusivo luppolo americano utilizzato, il Simcoe. L’amarezza sincera in bocca accentua il lato rinfrescante della birra.

Bevi con il Mastro Birraio: Brasserie Sainte Helene | Tripel B birra belga a Torino24 – Black Mamba (Stout, 4,3%)

Black Mamba è l’interpretazione di Eddy dello stile “English Stout”. La birra è un’alchimia perfetta fra le note di torrefazione e gli aromi decisi dei luppoli Citra e Simcoe. Grado alcolico basso, nasce per essere dissetante nonostante i suoi aromi forti. Profumo unico.

NOVITÁ – 9 – Grognarde Saison (Saison, 5,5%)

La Grognarde Saison marca il ritorno di Sainte-Helene alla antica tradizione belga della provincia dell’Hainaut. Si tratta di una Saison bionda fresca, con note secche di cereale. L’amarezza moderata la rende perfetta per placare la sete.

Bevi con il Mastro Birraio: Brasserie Sainte Helene | Tripel B birra belga a Torino40 – Lily Blue (Belgian Amber ale, 7,5%)

Dal colore ambrato, questa birra belga è un viaggio in un mondo di morbidezza e rotondità. Al naso l’aroma è maltato e leggermente fruttato, e corrisponde perfettamente con il suo sapore caramellato. Una birra equilibrata, con un tocco molto lieve di tostatura che sorprende. Lily Blue è la prima birra prodotta dalla Brasserie Sainte Helene, e con la sua morbidezza ricorda il divertimento e ci invita ad un momento semplice di degustazione.

Bevi con il Mastro Birraio: Brasserie Sainte Helene | Tripel B birra belga a Torino56 – Gypsy Rose (Belgian Tripel, 9%)

Gipsy Rose è una grande birra da degustazione. I raffinati luppoli alsaziani conferiscono un aroma fruttato, delicato e floreale. La rotondità del malto la rende molto dolce e nasconde il suo elevato tasso di alcol, che ci riscalda la gola senza disturbare i sensi. E’ una birra dal carattere nobile, sottile ed esaltante: da gustare soffermandosi su tutti i suoi magnifici sapori!

 

viven

NOVITÁ – 16 – Experimentum APA (APA, 4,5%)

La Experimentum APA di Viven è luppolata al naso e con un carattere “soft”: si tratta di una APA sperimentale da 4,5%. Il corpo è pieno e il retrogusto è cremoso. Un piacere per tutti i sensi! Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018.

Bevi con il Mastro Birraio: VIVEN! Scopri le birre belghe a Torino con Tripel B e i Mastri Birrai de Belgio45 – Bruin (Belgian Dubbel Ale, 6,1%)

Colore marrone e schiuma bianca/grigia. La ricetta della Viven Bruin è stata da poco rinnovata. Malti tostati, sapore di cioccolato e note di caramello e caffè rendono la Viven Bruin un vero piacere per il palato!

Al naso profumo di frutti maturi. Un perfetto equilibrio tra dolce ed amaro. Davvero da provare!

Bevi con il Mastro Birraio: VIVEN! Scopri le birre belghe a Torino con Tripel B e i Mastri Birrai de Belgio

35 – Master IPA (Belgian IPA, 7%)

Una birra parecchio carica di luppoli, caratterizzata da un aroma di malto, cereali, uva, e mele.

Nonostante il suo carico e il suo grado alcolico risulta essere una birra ben equilibrata, non eccessivamente amara e di facile bevuta, fra le più apprezzate!

NOVITÁ – 51 – Experimentum Tripel (Belgian Tripel, 8%)

Che gran Tripel! Dal carattere soffice e maltato, è perfettamente bilanciata con i luppoli che sono stati utilizzati. Il retrogusto è davvero giocoso e piacevole e rimane per molto, molto a lungo. La Experimentum Tripel di Viven è una Tripel sperimentale da 8%. Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

Bevi con il Mastro Birraio: VIVEN! Scopri le birre belghe a Torino con Tripel B e i Mastri Birrai de Belgio62 – Imperial IPA (Imperial IPA, 8%)

Colore dai riflessi marroni e verdi, schiuma bianca.

La Viven Imperial IPA è una birra originaria della costa occidentale dell’America. La combinazione di questa ricetta con l’arte brassicola belga ha creato un risultato davvero stupendo. Una birra abbastanza complessa al palato e anche per questo tra le preferite fra i grandi conoscitori di birra. La Imperial mostra un eccezionale equilibrio fra un gusto decisamente amaro e un fresco piacere di note agrumate (pompelmo rosa su tutte) e floreali.

 

nvoita al tripel b fest

 

1 – Maenhout Witbier (Blanche/Witbier, 5%)

La Witbier di Maenhout è una classica blanche dall’aroma e gusto inconfondibili: frumento, zest e tanta freschezza. Ideale per rinferscarsi!

 

7 – Brasserie du Brabant Pride & Prejudice (Old School Saison, 5%)

Pride & Prejudice è una “American” Saison. L’idea per questa birra è nata dall’incontro con un birraio americano specializzato in Saison belghe di ottima qualità, a cui Brasserie du Brabant ha chiesto il permesso di utilizzare l’eccellente lievito. Il risultato è una bionda dalla leggera acidità fruttata, molto rinfrescante, il cui nome rievoca il capolavoro di Jane Austen e il legame che c’è fra un lato e l’altro dell’Atlantico.

8 – Maenhout Saison (Saison, 5,4%)

La Saison di Maenhout è una Saison da 5,4%. Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

 

9 – Sainte-Helene Grognarde Saison (Saison, 5,5%)

La Grognarde Saison marca il ritorno di Sainte-Helene alla antica tradizione belga della provincia dell’Hainaut. Si tratta di una Saison bionda fresca, con note secche di cereale. L’amarezza moderata la rende perfetta per placare la sete.

 

 

10 – De Leite Cuvée Jubilé – soit dix ans – Dryhopped (Smokey Saison – dryphopped, 4,5%)

Come tutte le Cuvée Jubilé, anche questa è stata creata appositamente per festeggiare un giubileo, ossia i dieci anni del birrificio De Leite. La particolarità di questa variante sta nel processo di dryhopping che permette di esaltare le qualità aromatiche del luppolo.

 

11 – De Leite Cuvée Jubilé – soit dix ans – Passion fruit barrel aged (Smokey Saison – passion fruit barrel aged, 4,5%)

Come tutte le Cuvée Jubilé, anche questa è stata creata appositamente per festeggiare un giubileo, ossia i dieci anni del birrificio De Leite. La particolarità di questa variante sta nella sua maturazione con frutto della passione.

 

12 – De Leite Cuvée Jubilé – soit dix ans – Oak aged whisky (Smokey Saison – whiskey barrel aged, 4,5%)

Come tutte le Cuvée Jubilé, anche questa è stata creata appositamente per festeggiare un giubileo, ossia i dieci anni del birrificio De Leite. La particolarità di questa variante sta nella sua maturazione in botti di quercia e whiskey.

13 – De Leite Cuvée Jubilé – soit dix ans – Sour barrel aged (Smokey Saison – sour barrel aged, 4,5%)

Come tutte le Cuvée Jubilé, anche questa è stata creata appositamente per festeggiare un giubileo, ossia i dieci anni del birrificio De Leite. La particolarità di questa variante sta nella sua maturazione in stile sour moderato.

 

15 – Prearis Pomegranates of Love (Fruitbeer – Melograno, 4%)

La Pomegranates of Love di Prearis è una leggera e bevibilissima birra di frumento. La particolarità, come indica il suo nome, è data dall’aggiunta di melograno, per un connubio d’amore che risveglia tutti i sensi senza appesantire la mente (solo 4 gradi). Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

16 – Viven Experimentum APA (APA, 4,5%)

La Experimentum APA di Viven è luppolata al naso e con un carattere “soft”: si tratta di una APA sperimentale da 4,5%. Il corpo è pieno e il retrogusto è cremoso. Un piacere per tutti i sensi! Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018.

 

17 – Brasserie du Brabant Hallelujah (Session IPA, 2,7%)

Avete letto bene, solo 2,7% alc. per questa birra leggerissima ma fantastica, che vi farà cantare con giubilo l’”Hallelujah”! Una Session IPA dolce molto beverina, ideale per sorseggiare qualcosa di dissetante senza il pensiero di perdere la ragione!

 

19 – Hof Ten Dormaal If only the hof had a beard (Sour mash IPA, 3,8%)

If Only The Hof Had a Beard è una collaboration beer con una brewery londinese, Weird Beard, molto amica dei ragazzi di Hof Ten Dormaal. Parliamo di una IPA a bassa gradazione, fruttata, leggera, bevibile e dissetante, con la giusta amarezza e, come da tradizione in casa Hof Ten Dormaal, il tocco di acidità inconfondibile.

 

 

20 – Prearis Rauchbier (Rauchbier, 5,8%)

Come suggerisce il nome, questa birra è stata prodotta da Prearis seguendo lo stile tipicamente tedesco delle “Rauchbier” – birre dal forte aroma e gusto di affumicato dovuto all’utilizzo di malti tostati.

 

Si tratta di una novità assoluta che gli amanti del genere apprezzeranno tantissimo, data la cura con cui è stata creata e perfezionata!

 

38 – Brasserie du Brabant Cuvée du Brabant (Red Wine Barrel Aged, 6%)

La Cuvée du Brabant di Brasserie du Brabant è una Red Wine Barrel Aged basata sulla loro IPA, la Origame 4. Viene fatta maturare ben tre anni in botti di vino rosso Bordeaux (Fronsac) per far sì che la forza della quercia, dei residui del vino e dei lieviti selvaggi (i famosi brettanomiceti) faccia il suo effetto. Tutto ciò dona alla Cuvée du Brabant una fantastica complessità unita alle note legnose e di vino.

 

 

41 – Feniks/EDIT Pimp your Rye (Red rye spicy saison, 7,8%)

La Pimp Your Rye di Feniks è una Red Rye Spicy Saison prodotta in collaborazione con EDIT TORINO. Aroma freschissimo di bergamotto, sapore peperino al punto giusto grazie alla segale e al lievito Saison, conclude con un finale bilanciatissimo e luppolato. Vi garantiamo che dopo il primo sorso ne vorrete ancora ed ancora…

 

 

42 – Alvinne Wild West Kriek/Framboos (Barrel Aged Sour con Ciliegie, 6%)

La serie Wild West nasce dalla buonissima Omega, barricata in botti di rivere per 16 mesi di volta in volta con frutti differenti. La Wild West Kriek/Framboos è una birra dal sapore molto aspro, con aroma fruttato e fresco di ciliegie e lamponi. Al palato si avvertono note di aceto di vino rosso e rovere. Leggermente acida e con un finale secco. Questa birra è davvero rinfrescante!

48 – Prearis Chocolat Porter (Chocolat Porter, 7,5%)

Quando si parla di Chocolat Porter viene sempre l’acquolina in bocca – e la Chocolat Porter di Prearis non fa eccezione.

Parliamo di una Porter da 7,5% veramente raffinata ed elegante, che colpisce per il suo bilanciamento senza appesantire. L’uso di malto di cioccolato da alla birra il suo aroma e gusto che vi lasceranno assolutamente deliziati. Si tratta di una novità assoluta tutta da gustare al Tripel B Fest 2018!

 

51 – Viven Experimentum Tripel (Belgian Tripel, 8%)

Che gran Tripel! Dal carattere soffice e maltato, è perfettamente bilanciata con i luppoli che sono stati utilizzati. Il retrogusto è davvero giocoso e piacevole e rimane per molto, molto a lungo. La Experimentum Tripel di Viven è una Tripel sperimentale da 8%. Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

 

57 – Alvinne MoenRye Tripel (Belgian Tripel, 9%)

Una Tripel in stile Farmhouse, la Moenrye è una birra di Alvinne senza il caratteristico lievito Morpheus. Dolce al gusto e con note di amarezza tipica, si fa apprezzare per la sua forza distintiva e il carattere pieno.

59 – Feniks Altruistic Tart (Golden sour, 8,5%)

La Altruistic Tart di Feniks è una Golden Ale cheè stata fatta maturare per ben un annata intera in botti di vino Borgogna. Il nome “Tart”, cioè crostata, deriva dal sapore leggermente acidulo che la contraddistingue, che viene completato magnificamente dal suo carattere legnoso.

 

Una birra “da aperitivo” con una certa importanza, Altruistic Tart è una novità assoluta tutta da scoprire al Tripel B Fest 2018!

65 – Feniks Five A day (Barrel Aged, 8,5%)

La Five A Day è una magnifica birra barricata, con cinque diversi tipi di bacche rosse.

Ha un delizioso gusto fresco e acido con forti note di frutta. Gino di Feniks l’ha lasciata pazientemente maturare per un anno in botti di vino ed il risultato è una freschissima Barrel Aged da 8,5%. Si tratta di una novità assoluta: scoprila al Tripel B Fest 2018!

 

70 – Prearis Marius (Imperial Stout, 10,5%)

La Marius di Prearis è una imponente “Russian” Imperial Stout da 10,5%. Come altre birre di Prearis, anche questa ha vinto un premio: una medaglia d’Argento al Barcelona Beer Festival del 2016. Si tratta di un’edizione limitata che ha esaurito il suo primo ciclo di 960 esemplari e si ripresenta oggi in tutta la sua ricchezza: scoprila al Tripel B Fest 2018!

 

71 – Brasserie du Brabant Yuma (Mexican Chocolate Imperial Stout, 11%)

La Yuma di Brasserie du Brabant è una Mexican Chocolate Imperial Stout con fave di cacao tostate, bacche di vaniglia e peperoncini della varietà “Ancho”. Yuma viene fatta maturare sei mesi in botti di bourbon “Buffalo Trace”. Sciropposa e intensa, riscalderà i vostro cuori!

No Comments

Post a Comment