Bevi con il Mastro Birraio: D’Oude Maalderij

Eccoci arrivati alla ventisettesima puntata del nostro viaggio alla scoperta delle birre belghe, sempre guidati dai Mastri Birrai che le hanno create e che, direttamente dal Belgio, vengono qui da Tripel B a svelarci tutto sulle loro creazioni e sulla loro storia.

 

Sarà l’ultimo appuntamento prima dell’attesissimo Tripel B Fest e sarà un appuntamento davvero speciale: conosceremo e degusteremo le birre di D’Oude Maalderij in compagnia di Jef Pirens e il tutto sarà accompagnato da uno specialissimo BBQ, ideale per una giornata primaverile nell’affascinante cornice dei Docks Dora.

 

 

LA BROUWERIJ D’OUDE MAALDERIJ

 

 

La birreria D’Oude Maalderij è stata fondata nel 2011 a Koolskamp, un luogo in cui da decenni il grano veniva macinato e miscelato con cura. Le prime birre di D’Oude Maalderij venivano inizialmente prodotte  da Jef Pirens, Wouter Pollet , Joris Vankeirsbilck e Pieter Deleersnyder in un piccolo impianto di produzione della birra dove, per molte notti, sono state inventate e studiate moltissime nuove ricette con l’attenzione, l’entusiasmo e la costanza di veri “alchimisti della birra”.

 

D’Oude Maalderij continua a praticare con passione e attenzione l’antica tradizione e l’affascinante arte della birra, usando solo e soltanto prodotti autentici e ingredienti di alta qualità e rispettando i naturali processi di birrificazione.

 

Il loro motto: “Durf proeven, leer genieten!” – “Osa assaggiare, impara a godere!”

 

Frankie è il nome del loro impianto di produzione della birra poiché, come Frankenstein, è composto da innumerevoli parti di altre installazioni in acciaio inossidabile. Con Frankie arrivano a produrre fino a 10HL per cotta, mentre i loro fermentatori, 2 orizzontali e 6 verticali, sono progettati per contenere ciascuno una doppia cotta. Tutti i serbatoi sono a temperatura controllata per garantire sempre la massima qualità.

Non praticano sulle loro birre il filtraggio, la centrifuga e la pastorizzazione: per questo le loro birre sono sempre al 100% naturali e non contengono mai additivi chimici o sintetici.

 

 

LE BIRRE CHE POTRETE ASSAGGIARE DA TRIPEL B IL 27 APRILE

 

 

PEKKER, (GOLDEN ALE, 5,9%)

Una classica bionda belga da 5,9% con un bel corpo, molto bilanciata. La Pekker è stata prodotta in onore della città di Izegem, detta anche Pekkerstad, famosa per la produzione di scarpe e di spazzole (pare ne siano molto orgogliosi: hanno ben due musei Nazionali tutti dedicati a questi argomenti).

 

Per questo mestiere veniva usata molto la pece (pek in Fiammingo), una sostanza che richiede molto tempo per essere prodotta e raffinata: dunque gli artigiani che producevano scarpe e spazzole erano sempre gli ultimi ad entrare nei bar e…gli ultimi ad uscire. Da questa tradizione nasce il termine pekker, che indica ancora oggi quelli che “fanno chiusura” nei locali perchè restano sempre fino all’ultimo a bere!

 

 

HOP, THE BREWER (IPA, 6,5%)

Questa gradevolissima IPA è stata creata in occasione dell’undicesimo Zythos Beer Festival. Lo scopo è di farci godere della sua perfetta amarezza, combinata con un delicato aroma di luppolo e un gran finale bilanciato.

 

 

STOFFOASJE (TRIPEL, 8,5%)

Stoffoasje è la loro prima Tripel, e nasce dopo ben sei anni di lavoro: i ragazzi di D’Oude Maalderij hanno faticato a lungo per produrre una Tripel che fosse differente dalle decine già presenti sul mercato.

 

Stoffoasje è stata presentata al pubblico solo a fine Marzo, e quindi il 17 sarà una anteprima assoluta per l’Italia per questo “prodotto” (Stoffoasje vuol dire proprio “prodotto” in dialetto locale) 100% naturale.

 

 

QANTELAAR (DARK STRONG ALE, 8%)

Nell’autunno 2012 la brewery d’Oude Maalderij ha presentato con orgoglio la sua prima birra: Qantelaar. É una birra scura, non filtrata, ad alta fermentazione e rifermentata in bottiglia. Di colore marrone scuro, con un aspetto morbido e rubino e un ricco aroma di liquirizia, frutta secca, caramello e note di malto tostato.

Questa birra offre un’esperienza unica ed è sicuramente una birra “pura”: non contiene erbe, spezie o additivi chimici. La ricetta per questa birra proviene da una selezione ben ponderata di cinque varietà di malto e due varietà di luppolo belgi.

 

 

SCYLLA (BARLEY WINE, 14% )

Affinata per 6 mesi in botti di Glennmorangie o Westport e rilasciata in 1150 bottiglie numerate a mano da 500ml. Fa parte di una serie dedicata ai mostri marini: Scylla infatti è una creatura marina della mitologia greca. Questa Barley Wine a bassa carbonazione da 14% è una vera bomba forte, intensa e vivace!

 

 

Oltre a queste, il 27 aprile saranno disponibili altre birre in bottiglia che potrete assaggiare e acquistare:

Maximo

Deo

Homo Beerectus 5

Sacrified Saint

Homo Beerectus 6

Malt Mentor 100

Trip3l

 

 

Info sull’evento BEVI CON IL MASTRO BIRRAIO: D’OUDE MAALDERIJ

 

 

Venerdì 27 aprile 2018, la prima degustazione sarà servita e spiegata alle ore 20:30 in punto.

 

 

Tripel B

@ Docks Dora, via Valprato 68/52, Torino

Email: Email: info@tripelb.com | T.: +39 011 2386190

Evento Facebook

Costo degustazione include: 5 birre, 4 portate BBQ, 1 dolce

 

-> 30 € con registrazione

-> 35 € senza registrazione (posti non assicurati)

 

Bus per arrivare in zona: 46, 49, 51, 11, 10N

Park: Via Valprato, Corso Venezia, Via Gressoney, Via Cervino

 

Consigliamo la registrazione il prima possibile: il numero di posti è limitato.

No Comments

Post a Comment