Bevi con il Mastro Birraio: Brasserie de la Senne

L’estate di Tripel B aprirà le porte alla ventottesima puntata del nostro viaggio alla scoperta delle birre belghe.

Signore e signori, direttamente dal Belgio, tutte le proposte e la passione di “Brasserie de la Senne”, uno dei nomi più di grido nel panorama delle birre belghe.

 

CONOSCIAMO MEGLIO BRASSERIE DE LA SENNE

 

 

Ivan e Bernard incominciarono la loro carriera di birrai alla fine del 2003, costruendo un microbirrificio a Sint Pieters Leeuw nel vecchio deposito del birrificio Moriau, chiamato “Sint Pieters Brouwerij”.

Dopo due anni di attività decisero di fare il salto per provare ad espandersi, realizzando il sogno di stabilirsi nella loro città: Bruxelles.

Il legame forte con questa città li portò a battezzare il birrificio con il nome del fiume sulle rive del quale la città vide gli albori più di mille anni fa: la Senne. Di qui il nome “Brasserie de la Senne”.

 

Le birre di Brasserie de la Senne non sono filtrate, non sono pastorizzate e sono esenti da qualsiasi tipo di additivo. Per la produzione si utilizzano esclusivamente materie prime nobili e di prima qualità.

L’esigenza di realizzare un prodotto così eccellente e l’assenza di compromessi nel processo di produzione sono il punto forte della Brasserie de la Senne.

Hanno internamente concepito tutti i loro strumenti di produzione, scegliendo meticolosamente tra i diversi tipi di tecnologia che il mercato offriva. Per alcune tappe del loro processo produttivo hanno optato per tecnologie volutamente semplici, al fine di preservare e conservare al massimo tutti gli aromi e la ricchezza delle materie prime che contraddistinguono le loro birre.

Ne è un esempio l’assenza di filtraggio, che dona alle loro birre un leggero velo e ne mantiene l’aspetto e il carattere naturale.

 

 

Produciamo birre amare da quando esistiamo, ed esistiamo per produrre birre amare!

 

 

Il gusto e la passione per l’amaro sono la specialità e la firma delle loro creazioni: l’amaro è alla base di ogni loro birra.

La loro missione è riproporre e dare nuova vita al sapore amaro, che trovano sia un po’ scomparso fra i sapori che il palato della società moderna preferisce incontrare.

Pensano che l’amaro sia un sapore sublime, antico, ricco di tantissime sfumature. Di questa poesia del gusto hanno fatto il centro delle loro produzioni e, si può dire, anche un po’ la loro missione e filosofia.

Preferiscono proporre birre leggere, per dimostrare che non c’è bisogno di un’alta gradazione alcolica per ottenere un sapore complesso e memorabile. Per loro le birre leggere sono in grado di prolungare il piacere del bere che è, secondo loro, la ragion dessere della birra.

 

 

Hanno fatto della produzione di birra una missione e la passione che ci mettono è davvero sorprendente. Sono piacevolmente ossessionati dalla qualità e dal desiderio costante di migliorarla continuamente.

 

 

La qualità è la parola chiave di Brasserie de la Senne

 

 

Qualità nel gusto: vogliono produrre birre di carattere, indipendentemente dalle preferenze momentanee nel mondo del commercio.

Qualità delle materie prime: quando si tratta di scegliere lo fanno sempre tenendo a bada la loro filosofia e mai in nessun modo in base al costo, rimanendo sempre a contatto con i produttori per conoscerli al meglio.

Infine, qualità del processo produttivo, con una meticolosa attenzione all’igiene e alla scelta delle tecnologie.

 

Ci tengono moltissimo ad essere un birrificio locale e ben radicato nella loro terra, donando ai bar di Bruxelles la priorità assoluta. Secondo loro il bar è un luogo un po’ magico: nel bar ci si incontra, ci si innamora, si trova conforto, si fa festa o si fa una pausa.

L’atmosfera giusta per bere una birra!

 

 

Il 26 maggio avremo l’immenso onore di assaggiare e scoprire le loro creazioni, un’occasione davvero speciale per viaggiare fra questi sapori unici, rari e davvero genuini.

 

 

LE BIRRE CHE ASSAGGEREMO DA TRIPEL B IL 26 GIUGNO

Come sempre abbinate alle eccezionali tapas dello chef Davide Murdocca di FoodandCook

 

 

 

ZINNEBIR (BELGIAN ALE, 6%)

La Zinnebir è una Pale Ale perfettamente equilibrata, dal colore dorato che vira leggermente verso l’ambrato. Sviluppa degli aromi fruttati e luppolati che richiamano l’albicocca secca e la marmellata d’arance. Il tutto si appoggia a una base maltata leggermente biscottata, e a un amaro elegante. Nata negli scantinati di un centro sociale di Bruxelles nell’aprile 2002, è la birra fondatrice della Brasserie de la Senne.

 

BRUSSELS CALLING (BELGIAN IPA, 6,5%)

La Brussels Calling è la “birra di compleanno” di Brasserie de la Senne, prodotta ogni anno per ricordare la loro prima cotta. La base è sempre una birra bionda ma i luppoli sono diversi ogni anno.

 

L’edizione corrente è una “Belgian IPA” assolutamente equilibrata e in cui – cosa rara – viene lasciato spazio agli aromi di fermentazione. Al naso questa edizione 2017 presenta aromi intensi di frutta esotica (bergamotto, pompelmo, kumquat, pesca) e note floreali, con un lieve tocco sulfureo che le conferisce carattere. In bocca, questi aromi si prolungano e si intensificano, sposandosi con una bella base di malto. Vengono poi strutturati da un amaro intenso ma elegante, che rinforza la freschezza della birra. Il fruttato si lega infine a un amaro lungo e ben secco.
Il suo aspetto elegantemente torbido indicherà agli esperti che è stato effettuato un dry hopping massiccio!

 

JAMBE DE BOIS (ABBEY TRIPEL, 8%)

La Jambe-de-Bois è una Tripel generosamente luppolata, una bionda ammaliante molto equilibrata in cui il seppur alto grado alcolico non è mai aggressivo – cosa che la rende pericolosamente beverina. Gli aromi di fermentazione dominano e richiamano la pera e la banana matura. Il luppolo si sviluppa in seguito, con note floreali e speziate (pepe bianco, noce moscata). Il suo tenore alcolico le apporta una certa rotondità, ma l’assenza di zuccheri residui rende il finale secco e leggermente amaro.

 

NARRENVAT (BROWN ALE, 5,8%)

La Narrenvat è nata da una collaborazione con l’esperienza del birraio americano Will Meyers.

Maturata per 10 mesi in botti di quercia, dove è stata fatta fermentare una seconda volta con i brettanomyceti. È ispirata alle birre inglesi di una volta.

Di color rame scuro con riflessi rubino, al naso sviluppa sentori di frutti rossi (ciliegie sotto spirito) e note maltate di biscotto, zucchero di canna candito, caramello e un tocco di nocciole tostate.

Leggermente amara e leggermente acidula, con aromi vinosi.

Una birra molto fresca, contrariamente a quanto lascia supporre la sua descrizione. Ricorda una Flemish Red, cosa non sorprendente perché questo stile stesso s’ispira alle birre inglesi del 19esimo secolo.

LAMBROZENNE (BLACK IPA, 8%)

Brassata in collaborazione con il Birrificio Lambrate di Milano, tra i primissimi precursori della birra artigianale in Italia.

Al naso emergono note “tropicali” di pompelmo bianco insieme ad aromi di torrefazione. In bocca il pompelmo si fonde con note erbacee molto fresche, accompagnate da aromi di frutti neri (ciliegie nere, more), noci e cioccolato amaro.

Il finale è secco, ovviamente amaro. Una birra scura che si scopre però essere molto rinfrescante.

 

 

INFO SULL’EVENTO BEVI CON IL MASTRO BIRRAIO: BRASSERIE DE LA SENNE

 

 

Martedì 26 giugno 2018, la prima degustazione sarà servita e spiegata alle ore 20:30 in punto.

 

 

Tripel B

@ Docks Dora, via Valprato 68/52, Torino

Email: Email: info@tripelb.com | T.: +39 011 2386190

Evento Facebook

Costo degustazione 5 birre con abbinamento di TAPAS

-> 25 € con registrazione

-> 30 € senza registrazione (posti non assicurati)

Prenota subito cliccando qui.

 

Bus per arrivare in zona: 46, 49, 51, 11, 10N

Park: Via Valprato, Corso Venezia, Via Gressoney, Via Cervino

Consigliamo la registrazione il prima possibile: il numero di posti è limitato.

No Comments

Post a Comment