Bevi con il Mastro Birraio: Belgoo

Ed eccoci arrivati alla ventinovesima puntata della nostra rassegna alla scoperta delle birre belghe guidati dai Mastri Birrai che le hanno create!

Il 12 Luglio a Tripel B, ospiteremo dal Belgio JO VAN AERT con le fresche proposte di Belgoo, per l’ultimo Mastro Birraio prima dell’Estate.

Cinque delle loro suggestive proposte, fra cui l’ultima arrivata, un’eccellente Lambic alla spina, ci accompagneranno lungo la serata, come sempre abbinate alle eccezionali tapas dello chef Davide Murdocca di Food&Cook.

 

CONOSCIAMO MEGLIO JO VAN AERT DI BELGOO

 

Jo viene circondato dalla produzione di birra fin da bambino, per via di sua nonna che gestiva in gioventù un pub a Dworp, servendo quotidianamente lambic e geuze.

Nato e cresciuto con geuze, kriek e lambic, difficile per lui non arrivare ad appassionarsi all’affascinante mondo della birra. Inizia la sua attività nel 2007 come beerfirm, nel 2013 trova una bella location a Sint-Pieters-Leeuw e, nella primavera del 2015, inaugura finalmente il suo birrificio. Le sue 6 birre standard (saisonneke, magus, luppoo, arboo, bio blond e bio amber), alcune protagoniste di diversi premi, come la Magus, che ha ricevuto la medaglia d’argento al “Beverage Tasting Institute Chicago 2010”, sono da sempre un punto di riferimento nel mondo della birra belga e sono da tempo parte delle proposte disponibili qui da Tripel B. Negli ultimi tempi Jo ha iniziato a produrre delle birre davvero interessanti, fra cui la Keekebisj e la nuovissima Bloemekei che assaggeremo il 12 luglio da Tripel B.

La particolarità delle sue birre è che sono multigrano, ovvero create da un mix di diversi cereali, dai più classici come il malto d’orzo fino al frumento, al farro, all’avena, arricchita poi con tante varietà di luppolo. Ogni birra vanta un proprio particolare “carattere”: alcune dal sapore più secco altre dal sapore più fruttato.

 

Ma avere il birrificio in mezzo al Pajottenland significa anche essere circondato da uno dei monumenti esemplari nel mondo della birra: la Lambiek. Jo, inizia a coltivare il desiderio di conoscere di più del difficilissimo mondo delle lambic e inizia a produrne in piccole quantità in una Brouwerij poco lontana. Finché la sua idea di iniziare a produrre con più frequenza birre a fermentazione spontanea incontra l’entusiasmo e le esigenze di ottimizzare la produzione dei soci di Lambiek Fabriek che, in poco tempo, convinsero Jo a installare all’interno del suo birrificio una coolship che avevano costruito anni prima. Sistemarono la vasca nel garage di Belgoo, per evitare di contaminare le altre sue birre artigianali. La collaborazione partì e Belgoo e Fabriek, inaugurarono nel 2017 la loro prima Geuze: la straordianaria Brett-Elle, una miscela di lambic auto-fermentati e di tanta tanta pazienza e fede.

 

Perchè fede? Perchè secondo Jozef di Fabriek creare un lambic è davvero un atto di pazienza e fiducia, secondo lui: “Dal momento in cui il mosto entra nella coolship, il birraio ne perde il controllo.” Questo avviene perchè, anche dopo aver creato le condizioni ideali e perfette per la miscelazione lambic, l’ultima parola spetta sempre ai lieviti selvaggi e ai batteri, i quali agiranno senza che il birraio possa appunto, averne controllo. E “non c’è niente che tu possa fare, solo accettarlo ed essere paziente, perché anche se un pigro barile può comportarsi male e affliggerti per diversi anni, può miracolosamente trasformarsi in un ottimo amico, offrendoti una straordinaria lambic!”

 

Jo inizia a produrre in parallelo alle sue birre più storiche anche lambic frutto di sua personale sperimentazione, sviluppando una ricetta un po’ diversa da quella esplorata con Fabriek. Fra tutte straordinaria la Bikske special, una blend lambiek-ipa di stile davvero unico e raro, che potrete assaggiare in esclusiva giovedì prossimo, qui da Tripel B.

 

Ad oggi Belgoo è un birrificio in rapidissima crescita, che esporta già in moltissimi paesi, tra cui la Cina.

 

LE BIRRE CHE ASSAGGEREMO DA TRIPEL B IL 12 LUGLIO

Come sempre abbinate alle eccezionali tapas dello chef Davide Murdocca di FoodandCook

 

BELGOO SAISONNEKE (BLOND ALE, 4,4%)

Dissetante Saison, ben bilanciata, preparato con orzo e grano, secondo la grande tradizione Saison belga. Non filtrata e senza additivi chimici o erbe aggiunte.

Proposta anche la sua versione Bio, (Saisonneke Extra), ricca di aromi di uva sauvignon dati dal luppolo nelson bio.

 

BELGOO MAGUS (BELGIAN ALE, 6,6%)

Birra bionda belga, prodotta con una combinazione vincente di ben 4 diversi cereali: orzo, grano, farro e avena. Ha ricevuto la medaglia d’argento al “Beverage Tasting Institute Chicago 2010”.

 

BELGOO KEEKEBISJ (BELGIAN STRONG ALE, 8%)

Birra bionda ad alta fermentazione, non filtrata. Al naso si avvertono il luppolo e gli agrumi freschi, seguiti da una gradevole e delicata amarezza, a tratti aspra e un po’ piccante.

BELGOO BLOEMEKEI ( IPA, 6,5%)

Birra pesantemente secca con IBU 40, con luppolo aromatico come mosaic, nelson sauvin, amarillo, simcoe.

Aromi molto fruttati.

 

BELGOO BIKSKE (LAMBIEK BLEND, 4,5%)

Uno straordinario blend di lambic prodotta per la prima volta nel 2017 come esperimento di Jo Van Aert. Fermentata in un serbatoio di lievito aperto e poi invecchiata in botti di vino Bordeaux per uno e due anni.

Aroma e gusto fresco, con note aspre per via del limone e amare per via del pompelmo. Si avverte il forte aroma di brettanomyces.

Gusto pieno ed equilibrato.

 

BELGOO BIKSKE SPECIAL (LAMBIEK BLEND – IPA)

Una birra molto fresca, ricca di sentori di luppolo, pompelmo, albicocca e brettanomyces.

Una combinazione sorprendente e ben bilanciata che ti offre una freschezza iniziale e una delicata amarezza sempre più piena che lascia spazio a un finale leggermente acido.

 

INFO SULL’EVENTO BEVI CON IL MASTRO BIRRAIO: JO VAN AERT DI BELGOO

Giovedì 12 luglio 2018, la prima degustazione sarà servita e spiegata alle ore 20:30 in punto.

Tripel B

@ Docks Dora, via Valprato 68/52, Torino

Email: Email: info@tripelb.com | T.: +39 011 2386190

Evento Facebook

Costo degustazione 5 birre con abbinamento di TAPAS

-> 25 € con registrazione: http://bit.ly/mastrobirraio072018

-> 30 € senza registrazione (posti non assicurati)

 

Bus per arrivare in zona: 46, 49, 51, 11, 10N

Park: Via Valprato, Corso Venezia, Via Gressoney, Via Cervino

Consigliamo la registrazione il prima possibile: il numero di posti è limitato.

No Comments

Post a Comment